Metodo TRE e sport

(Si consiglia di leggere prima la spiegazione del Metodo T.R.E. nella pagina principale)

 

 

Il tremore neurogeno può essere un valido aiuto per migliorare la propria performance o pratica fisica o sportiva di qualunque genere si tratti.

 

Attivando il tremore infatti si permette al muscolo di rilasciare la tensione in eccesso e residua che, quando trattenuta, ne condiziona la funzionalità contraendolo, inibendo il giusto apporto di sangue, di ossigeno e limitando la propriocezione.

Attraverso il tremore neurogeno, infine, il corpo rilascia quei blocchi muscolari spesso causa di tensioni e dolori cronici.

 

Il corpo, più libero, nel tempo ha la possibilità di acquisire 

  • maggiore elasticità

  • capacità di reclutare i muscoli

  • capacità di utilizzare, veicolare e direzionare forza e resistenza

  • capacità di orientarsi nello spazio

  • capacità di effettuare gesti, azioni e movimenti più       consapevoli, accurati e con minor spreco di energia

  • capacità di preservare e distribuire l’energia a disposizione

  • capacità di tornare in uno stato di equilibrio migliorando i tempi di recupero.

 

E’ possibile accedere a una maggiore consapevolezza del proprio corpo e dei suoi messaggi imparando a rispettarlo e conoscerlo.

 

Il Metodo TRE permette di rilasciare lo stress dovuto alla pressione di una competizione o di un allenamento intenso cosi da avere maggiore capacità di concentrazione, presenza e rinnovata energia.

Il metodo TRE può essere inserito nella propria pratica in maniera regolare sia con l’apporto di un operatore che, una volta presa confidenza, in maniera autonoma orientando il lavoro secondo le proprie esigenze.

  • Twitter Clean
  • w-facebook

Elena Invernizzi - Via Bevagna, 14 00191 Roma